Tracce tribali

  • Intro
  • Galleria fotografica
tracce tribali

Tre danzatrici che hanno un background nei diversi aspetti della danza, da quella orientale a quella moderna, con una preparazione specifica nella Tribal Bellydance e nel Tribal Fusion frequentando tuttora corsi e seminari con insegnanti nazionali e internazionali.

Dalla loro nascita come gruppo le “Tracce Tribali” hanno danzato in esibizioni private, pubbliche, importanti festival ed eventi in Friuli (fra i quali Rototom Sunsplash, Homepage Festival, Natibongo Festival), esprimendo la loro gioia e autenticità, celebrando la sorellanza, la condivisione e la raffinatezza della Tribal Bellydance.


Tribal Bellydance

La Tribal Bellydance è una danza nata alla fine degli anni ‘80 negli USA, che fonde elementi di danza orientale, danza indiana, flamenco, danze nordafricane e che ha subito influenze dai popoli nomadi e dalle “Ghawazee”, le danzatrici di strada egiziane.

Principalmente si distingue per l’interpretazione in gruppo (tribe) e per l’improvvisazione, la ricchezza dei costumi e i gioielli di richiamo etnico, l’eleganza dei movimenti e l’interazione delle danzatrici. Essendo una danza basata sull’improvvisazione, le danzatrici oltre ad apprendere la tecnica dei movimenti, imparano e creano un sofisticato vocabolario di segnali, per comunicare fra di esse, formato da gesti e suoni vocali.

La formazione della tribe prevede sempre un minimo di tre persone, guidate da una leader che è la persona più a sinistra o al centro, ruolo che può essere preso da altre danzatrici nel corso della danza.

Nella Tribal Bellydance l’interazione con l’esterno è limitata, le donne di una tribe ballano per il piacere di danzare e non per intrattenere. In Italia la Tribal Bellydance è un fenomeno molto recente, in continua espansione ed evoluzione.